NEWS E REPORT
 

Pesca di frodo nei fiumi del pesarese
Si susseguono le segnalazioni di bracconaggio nei fiumi della Provincia di Pesaro e Urbino. L'ultimo episodio in ordine cronologico riguarda il Foglia in centro città a Pesaro e segue di poche settimane le analoghe segnalazioni pervenute dal Candigliano nei pressi di Acqualagna e dalla bassa Valle del Metauro. Le Associazioni hanno RICHIESTO FORMALMENTE UN INCONTRO che si è tenuto Giovedi 27 Settembre presso la Prefettura di Pesaro, alla presenza del Prefetto, dei Comandanti dei Carabinieri Forestali e Polizia Provinciale. E' stata esposta la preoccupante crescita dei fenomeni di bracconaggio e la richiesta, pienamente compresa, di una maggiore collaborazione tra volontari, istituzioni e forze dell'ordine, al fine di intensificare la vigilanza nei corsi d'acqua del territorio.

LEGGI L'ARTICOLO DEL QUOTIDIANO "IL RESTO DEL CARLINO" EDIZIONE PESARO SULL'EPISODIO DI BRACCONAGGIO NEL FIUME FOGLIA - 12 Settembre 2018


Siccità estate 2017
Come era stato ampiamente previsto a inizio estate, il 2017 è stato caratterizzato da una grave siccità che ha completamente azzerato interi corsi d'acqua e la fauna in essi ospitata, in particolare nella porzione nord della Provincia. Di seguito uno dei tanti articoli apparsi nei quotidiani locali e alcune foto che documentano lo stato dei fiumi. 31 Agosto 2017


Invasiva presenza del Pesce Gatto nel Fiume Foglia
Articolo de "Il Resto del Carlino" che documenta la preoccupante diffusione del Pesce Gatto nel tratto inferiore del Fiume Foglia. I campionamenti effettuati hanno evidenziato come la specie, alloctona delle nostre acque, sta progressivamente sostituendo specie indigene come il Barbo. 1 Agosto 2017

 

 


Pesca illegale: nuova legge nazionale
Dal 25 agosto 2016 è entrata in vigore la Legge 28 Luglio 2016 n°154 che contiene anche misure per contrastare la pesca illegale e il bracconaggio ittico. Agli articoli 39 e 40 la Legge fornisce "Disposizioni in materia di Pesca e Acquacoltura" e in particolare nell'art. 40 tratta la pesca illegale nelle acqua interne, che nei casi più gravi prevede l'arresto da due mesi a due anni e sanzioni amministrative fino a 12.000 Euro. Il testo integrale lo trovate al seguente link: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/08/10/16G00169/
10 Settembre 2016


Grave episodio di inquinamento nel Fiume Foglia
Riportiamo due articoli giornalistici del quotidiano Il Resto del Carlino edizione Pesaro riguardanti il grave episodio di inquinamento provocato dallo sversamento di liquami zootecnici nel Fiume Foglia nei Comuni di Urbino e Montecalvo in Foglia. 23 agosto 2015


ENALPESCA all'Open Day di Urbino
La Sezione Provinciale ENALPESCA era presente con un proprio stand alla manifestazione indetta dal Comune di Urbino per le Associazioni, denominata "Open Day", organizzata nel nuovo complesso commerciale di Porta Santa Lucia ad Urbino. Una bella manifestazione che è stata occasione per far conoscere a giovani e meno giovani la pesca sportiva, la fauna ittica e gli ambienti acquatici, con approfondimenti e proiezioni di immagini e video.

 


LIFE+ TROTA: i primi prelievi dei riproduttori
Sono iniziati i lavori dei tecnici per la cattura delle trote, marcatura, prelievo di tessuto per analisi e successivo trasporto presso il Centro Ittiogenico di Cantiano. Le operazioni sul campo sono state oggetto di un servizio del TG3 Marche andato in onda il 17 Novembre 2014. Il servizio inizia al minuto 11,53.
>>> GUARDA IL VIDEO


Pulizia del Fiume Cesano
Nella giornata di Domenica 3 Agosto 2014 si è svolta a Pergola la Giornata di Volontariato Civico intitolata "Puliamo i Nostri Fiumi" giunta alla quinta edizione. L'iniziativa ha confermato il successo degli anni scorsi: con tanta buona volontà, pescatori e cittadini si sono prodigati nella raccolta di rifiuti lungo il tratto cittadino del Fiume Cesano.


Lavori fluviali selvaggi: questa volta è successo a Cagli
200 metri di fiume Burano a Cagli letteralmente spianati senza nessun intervento preventivo di recupero della fauna ittica e, oltre al danno la beffa, senza nessuna sorveglianza o precauzione sull'esecuzione dei lavori. Infatti, le Associazioni di Volontariato preavvisate di effettuare il recupero di fauna ittica nel tratto di fiume Burano adiacente a Via Venezia avevano ricevuto comunicazione di un rinvio dei lavori, inizialmente previsti per la metà di Aprile. Ed ecco che, con amara sorpresa, si scopre che già il 25 Aprile i lavori non solo erano iniziati ma erano già in fase avanzata e la grossa buca che ospitava numerosi cavedani, barbi, vaironi, ghiozzi e anche qualche trota era stata completamente tombata. ENALPESCA ha inviato una lettera di protesta agli Uffici Provinciali competenti e un esposto alla Procura della Repubblica. E' davvero un brutto inizio della fase di lavori che, dopo la devastante piena del Novembre 2013, interesseranno alcuni tratti dei fiumi Bosso e Burano che necessitano di essere risagomati. 10 maggio 2014


1° Workshop del progetto "LIFE+ TROTA"
Avviato il progetto di recupero e reintroduzione della trota autoctona che interesserà le acque montane della Regione Marche. Mentre sono in corso i primi campionamenti nei siti selezionati, in data 6 Marzo 2014 nella sede della Provincia di Pesaro e Urbino si è tenuto un workshop durante il quale sono stati presentati i dettagli del progetto. Per visualizzare le proiezioni è necessario avere installato Microsoft Office PowerPoint oppure OpenOffice Impress
Presentazione a cura della Provincia di Pesaro e Urbino
Presentazione a cura dell'UniversitÓ di Perugia
Presentazione a cura dell'UniversitÓ di Ancona


Corsi Licenza di Pesca ottobre 2013
Lo scorso mese di ottobre ENALPESCA ha organizzato nella vallata del Foglia
due diversi Corsi per l'acquisizione della Licenza di Pesca in acque interne. Al termine dei corsi i circa 60 partecipanti hanno ricevuto l'Attestato di partecipazione e tutta la documentazione per poter richiedere la Licenza.



Ritorno al Lago di Mercatale

Le immagini di una bella giornata di pesca in compagnia svolta il 6 Luglio 2013. L'atteso ritorno nel Lago di Mercatale finalmente tornato agli antichi splendori doo le lunghe operazioni di sfangamento.


Ripopolamenti per l'apertura 2013
In vista dell'apertura della pesca alla trota prevista per Domenica 24 Febbraio, sono state stabilite le date e i quantitativi di ripopolamento straordinario con trote Fario adulte. VEDI COMUNICATO

LE IMMAGINI DEI RIPOPOLAMENTI:

Lago di Mercatale: terminato lo sfangamento
Giovedì 8 Novembre sono state completate le operazioni di sfangamento del lago di Mercatale. L'apprensione dovuta alle precedenti morìe ha previsto l'intervento della Protezione Civile, Forze dell'Ordine, Volontari delle Associazioni di Pesca. Fortunatamente le operazioni di sfangamento si sono svolte senza imprevisti e la piena lungo il corso del fiume Foglia non ha mai superato i 40 centimetri. Limitati gli effetti sulla fauna ittica: da Mercatale al Ponte del cimitero sono stati recuperati pochi chili di Alborelle, Carassi e qualche Cavedano, molti meno di quelli che si temevano. Le piogge delle settimane successive e le conseguenti piene naturali hanno ripulito tutti i fondali ricolmi di melma che è stata trascinata al mare. Attualmente le acque del fiume Foglia sono ritornate finalmente limpide.
10 dicembre 2012


Ancora fango dalla diga di Mercatale
Venerdi 2 novembre si è verificato un nuovo scarico di fango nel fiume Foglia dalla diga di Mercatale. Fortunatamente la morìa di fauna ittica è stata limitata a solo poche decine di esemplari grazie ad un pescatore associato che ha avvertito il coordinatore della vigilanza. Sono stati immediatamente allertati tutti gli Enti e le Istituzioni (Provincia e Guardie Provinciali latitanti nonostante l'emergenza) e dopo un'ora di frenetiche telefonate è stato ottenuto il rilascio di una quantità d'acqua sufficiente a far diluire il fango (da 300 litri/secondo si è passati a 2000). Giovedì 8 novembre è previsto lo svuotamento del bacino di Mercatale e si teme un disatro ambientale analogo a quello avvenuto nel dicembre dello scorso anno, le Guardie Ittiche ENALPESCA saranno sul posto per monitorare la situazione.
4 novembre 2012


Le emergenze passano ma gli sprechi rimangono
L'emergenza idrica dell'estate appena trascorsa sembra in fase di superamento grazie alle piogge delle scorse settimane che hanno permesso di rimpinguare le esigue scorte contenibili nei bacini artificiali. Ciononostante, molti corsi d'acqua gravemente colpiti dalla siccità stentano a riprendere continuità e, nei casi migliori, i flussi idrici rimangono minimi. Non si attenuano, invece, gli emungimenti. Oltre a quelli strettamente necessari ad uso idropotabile, continuano imperterriti anche attingimenti per fini non proprio di prima necessità, ad esempio l'irrigazione dei campi sportivi e delle aiuole di arredo urbano o delle rotatorie stradali che, come riportato nelle immagini, in molti casi viene effettuata durante buona parte del giorno e... della notte!
28 settembre 2012


Bracconieri nel fiume Burano
Grave episodio di bracconaggio avvenuto la scorsa settimana nel fiume Burano tra Cagli e Cantiano. Su segnalazione di un podista, due Guardie Ittiche Volontarie delle Associazioni Enalpesca e Fipsas sono prontamente intervenute ed hanno intercettato un gruppo di quattro persone intente ad armeggiare con un guadino nell'alveo del fiume. Nonostante la fuga precipitosa, è stata individuata l'auto e annotato il numero di targa. Una volta scesi nel torrente le due Guardie hanno scoperto che il gruppo stava recuperando gli ultimi pesci rimasti storditi con una sostanza tossica utilizzata per la disinfezione delle piscine. Sulla sponda giacevano circa 10 kg di pesci già morti delle specie trota Fario, Cavedano e Barbo, consegnati per analisi all'Istituto Zooprofilattico. Recuperato anche il fusto ormai vuoto ma con la descrizione della sostanza contenuta, il guadino e altro materiale utilizzato dai bracconieri. Dalle prime indagini svolte dalla Polizia Provinciale in base ai dettagliati rapporti consegnati, l'auto è risultata di proprietà di una donna di etnia albanese residente a Cartoceto. La gravità del fatto suggerisce indagini approfondite e un'attenta vigilanza dei corsi d'acqua che in questo periodo di magra sono ancor più minacciati dalle gesta di individui senza scupoli.
10 agosto 2012


Emergenza idrica: prime ordinanze
Dopo soltanto un mese e mezzo senza pioggia già si parla di emergenza idrica per i corsi d'acqua della Provincia, le situazioni più critiche sono emerse nel Foglia e nel Metauro. Alcuni Comuni, sollecitati dall'ATO, hanno varato ordinanze che vietano l'uso improprio dell'acqua potabile. La Provincia con apposita ordinanza impone la riduzione del 50% di tutti i prelievi autorizzati, ad esclusione di quelli ad uso acquedottistico, e durante una riunione con le Associazioni di Volontariato Ittico e Ambientale ha indicato una linea di comportamento dura nei confronti di campi sportivi, irrigatori e orti. Lungo i fiumi è un fiorire di pompe e tubi selvaggi, nella valle del Foglia alcuni tratti del fiume e dei suoi affluenti sono già stati prosciugati dalle pompe e nel Metauro preoccupano gli scarichi dei depuratori ormai vetusti e malfunzionanti che la bassa portata non riesce più a diluire. 16 luglio 2012